LC CUNEO – A PERENNE MEMORIA DEL PDG FAUSTO VINAY

2018-05-26 12.33.47

A PERENNE MEMORIA

Giornata piovosa con intense precipitazioni sino alle prime ore del pomeriggio. Quindi un’attenuazione e poi una cessazione dei fenomeni. Situazione meteorologica, quest’ultima, che ha permesso, quantunque sotto un cielo coperto, il regolare svolgimento della cerimonia di intitolazione del Service “Parco Inclusivo” del Paperino Club al defunto Past Governatore Fausto Vinay. Tempo non ottimale, dunque, ma funzionale, nella sua grigia tonalità, ad alimentare quell’atmosfera pensosa e raccolta che ha pervaso i partecipanti durante tutto il percorso rievocativo di chi ha onorato il Lionismo in generale, nonché il nostro Distretto e il nostro Club in particolare, con la sua intensa attività di servizio, di gestione e di promozione etica e culturale.

L’itinerario celebrativo è stato introdotto dal cerimoniere Giorgio Fossati, che ha brevemente delineato le motivazioni che hanno ispirato e sorretto il progetto volto all’edificazione e allestimento di un parco giochi inclusivo, ovvero libero da ogni condizionamento in ordine alla sua fruizione. Ha poi presentato i famigliari del defunto e le diverse autorità cittadine e lionistiche intervenute per testimoniare la loro deferenza e la loro riconoscenza nei confronti di chi si è prodigato e speso per la Comunità e i suoi bisogni.

È quindi intervenuto Il Presidente del Lions Club Cuneo, Massimo Aimar, che ha tratteggiato, in modo ampio, articolato e denso di pathos affettivo ed evocativo, il percorso progettuale e realizzativo del Paperino Club – Parco Inclusivo. Il tutto senza dimenticare la normativa comunitaria e le avvertenze che provengono dalla letteratura psico-pedagogica in merito alla valenza del gioco come fattore di crescita, di socializzazione e di interazione con l’ambiente. In breve, come diritto da estendere a tutti attraverso l’eliminazione delle barriere architettoniche, che, talvolta, sono motivo di esclusione a carico di alcuni utenti.

Si è poi soffermato sul tema della cerimonia avente come focus lo scoprimento della targa commemorativa del compianto Past Governatore Fausto Vinay, modello indiscusso di Socio Lion, di cui ha tracciato un intenso e commosso ricordo con le parole qui appresso riportate.

“Quando ricoprì la carica di Governatore Distrettuale nell’Anno Sociale 2007-2008 il motto che scelse recitava Conoscere per Credere, Credere per Servire, col quale ricordava a noi Soci Lions che, per essere Lions, dobbiamo conoscere i principi del Lionismo, gli scopi e soprattutto l’etica che ne sta alla base. Per cui solo conoscendo a fondo questi principi noi potremo crederci e soltanto credendoci e riconoscendoci in essi noi potremo impegnarci a realizzarli, ovvero a Servire.

Nel suo saluto da Governatore pronunciò una frase che riassumeva il suo modo di vivere, non solo da Lions, che così recitava ‘Guai se noi, abbagliati dal luccichio delle piccole soddisfazioni personali del nostro mondo fortunato, non vedessimo il mare immenso delle necessità del mondo che ci circonda’. Ritengo che dobbiamo rifletterci molto e da questo insegnamento trarre le giuste motivazioni per meglio applicarci quali Lions ma in generale quali Cittadini”.

La cerimonia è proseguita con l’intervento del Sindaco Federico Borgna, che ha ringraziato il Lions Club Cuneo e tutte le autorità lionistiche presenti per la concreta e pregevole attività di servizio dispensata dall’Associazione a favore della Comunità, del territorio e dei bisogni emergenti. Gli interventi e le attività, ha poi sottolineato, acquistano una particolare valenza etica e sociale allorché sono finalizzate all’esercizio dell’inclusione e dell’integrazione, ossia ai valori che hanno ispirato e sorretto la realizzazione del parco giochi inclusivo, che diviene un autentico simbolo della nostra Città.

Alle parole del primo Cittadino, molto apprezzate e applaudite, ha fatto seguito un commosso e intenso ricordo ad opera della moglie di Fausto Vinay. Sabina ha rievocato l’orgoglio, intriso di devozione e deferenza, con cui il marito portava il distintivo Lions, nonché la fortuna per averlo avuto accanto nel corso di 40 anni di vita coniugale, purtroppo interrotti dalla sua precoce scomparsa.

Sono poi intervenute le varie autorità lionistiche presenti, nelle persone del Direttore Internazionale Sandro Castellana, del Presidente del Consiglio dei Governatori Mauro Bianchi e del Governatore Distrettuale Gian Costa. Tutti quanti hanno rievocato, con vivo apprezzamento, l’encomiabile spirito lionistico e il lodevole servizio dimostrati e tradotti in essere dal compianto Fausto Vinay, a cui attribuisce un meritato onore l’intitolazione del Parco inclusivo.

Dopo il saluto del Vicedirettore della Confindustria di Cuneo Valerio D’Alessandro, Associazione che ha contribuito in misura consistente alla realizzazione del Progetto, la cerimonia si è conclusa con lo scoprimento della targa commemorativa da parte della moglie Sabina e del Presidente del Lions Club Cuneo Massimo Aimar.

Un tributo doveroso, pervaso da deferenza e riconoscenza, nonché a perenne memoria nei confronti di chi, come Fausto Vinay, ha lasciato al Lionismo un’eredità di affetti, di meriti e di servizio davvero encomiabile.

Michele Girardo

Primo Vicepresidente del Lions Club Cuneo

IMG_2337 IMG_2338 IMG_2341 IMG_2343 IMG_2360 IMG_2361 IMG_2362 IMG_2365 IMG_2367 IMG_2379 IMG_2382 IMG_2383 IMG_2387 2018-05-26 12.17.32

 

 

Share Button